Perché imparare il cinese fa bene al vostro futuro

Conoscere il cinese vuol dire aprirsi a un mondo pieno di nuove opportunità professionali e conoscere direttamente un paese ricchissimo di storia, cultura e tradizioni.

Imparare il cinese viene spesso considerato un investimento tra i più vantaggiosi e con infinite applicazioni pratiche. Niente di più vero! Il cinese si sta imponendo gradualmente e per ovvie ragioni come lingua di primaria importanza negli ambiti più svariati: affari, commercio, attività produttive, arte, turismo ecc. Infatti si tratta di una lingua a cui tanti cercano oggi di avvicinarsi: dagli studenti ai professionisti, dai commercianti ai lavoratori in genere, tutti attratti dall’idea di assicurarsi nuove opportunità per il futuro.

Conoscere il cinese mandarino significa avere un vantaggio in grado di dare una nuova svolta anche alle opportunità professionali. Vediamo perché.

1. Il cinese è la lingua più parlata al mondo

Il cinese è la prima lingua al mondo per numero di parlanti madrelingua, che si aggirano attorno al miliardo e 200 milioni di persone – di cui un miliardo composto solo da persone che parlano il putonghua (mandarino). È un numero davvero da capogiro che dice davvero tanto sulle interconnessioni e sulle opportunità lavorative che è possibile cogliere imparando le basi di questa lingua. Comunicare con le persone nella loro lingua nativa dà un valore aggiunto difficilmente replicabile e imparando il cinese è possibile raggiungere personalmente e professionalmente un altissimo numero di persone e aziende.

 

2. Il mercato economico cinese è una fucina di opportunità

Sapevate che Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, ha iniziato a studiare il cinese? Sarà perchè è la lingua di origine della famiglia di sua moglie, ma qualcosa ci dice che lo abbia fatto anche per cogliere per tempo le opportunità di business offerte da questo grande mercato.
Città come Pechino e Shanghai sono ormai considerate tra le città più economicamente rilevanti a livello mondiale e la Cina è, allo stato attuale, la seconda economia al mondo per importanza dopo gli Stati Uniti. Motivi in più per acquisire i giusti strumenti che permettano di interfacciarsi direttamente con questo mercato sempre più ricco!

 

3. Il cinese tiene allenata la mente

A differenza dell’italiano, il cinese non si scrive con una trascrizione fonetica, ma con i caratteri, che corrispondono ognuno a una sillaba e a una unità di significato, un po’ come i nostri numeri!
Questa scrittura contribuisce a sviluppare il vostro lato artistico, tanto è vero che in Cina la calligrafia è la forma artistica più rinomata. Ma non solo: imparare i caratteri oltre a essere divertente, aiuta anche enormemente a sviluppare le nostre performance mentali.

 

4. Il cinese permette di conoscere un antichissimo paese

Chi impara il cinese, e quindi instaura nuovi rapporti con persone e aziende del luogo, si troverà a dover conoscere anche fisicamente questo bellissimo paese. Viaggiare in Cina permette di avvicinarsi a una delle civiltà più antiche del mondo: la cultura e la lingua cinese hanno origine oltre 5.000 anni fa e sono considerate tra le più ricche e affascinanti.
L’influenza dell’antica cultura cinese è tangibile fino ai giorni nostri ed esibisce tutta la propria bellezza in città maestose e paesaggi naturali unici al mondo.
Non sarebbe bellissimo potersi spostare comodamente in una nazione dal patrimonio artistico e culturale così importante, comprendendo anche la lingua locale?

 

5. Non è difficile come si pensa

Se siete giustamente convinti dei vantaggi di investire nel cinese, sappiate anche che questa lingua non è difficile come si pensa, soprattutto con il metodo Assimil!
La grammatica cinese è infatti molto più semplice della nostra: gettate nel dimenticatoio le coniugazioni, i tempi verbali, il maschile e il femminile. Niente di tutto questo esiste nella lingua cinese e imparare le basi della lingua orale è molto facile. Anche i caratteri utilizzati nella grande maggioranza delle conversazioni sono molti meno di quanto si pensi: degli 85.000 caratteri totali, solo 3.500 sono utilizzati comunemente.

Se avete da poco intrapreso questo percorso, vi saranno senz’altro utili il Quaderno di scrittura e il Quaderno di esercizi, strumenti pensati per apprendere in modo facile ed efficace a tracciare i primi ideogrammi e fare pratica con la lingua.

VIDEO
RECENSIONI

l.castrogiovanni@campus.unimib.it

Ho ormai finito da qualche giorno il metodo di greco moderno che proponete in catalogo. Ho seguito il corso nella sua interezza, compreso di supporto audio che ho potuto facilmente trasferire sul mio cellulare in modo tale da avere sempre a portata di mano le lezioni. Devo dire di avere ottenuto notevoli risultati in poco tempo: tutti i miei amici greci sono rimasti stupiti, mentre quelli che non mi conoscevano mi hanno scambiato addirittura per un greco inizialmente. Per questo vi ringrazio di cuore del lavoro svolto su questo manuale, che consiglio vivamente a tutti i miei amici!

Fabio Enrico

Sono arrivato a Parigi, senza conoscere una sola parola di Francese. Assimil Book è il miglior libro attualmente sul mercato, mi ha permesso davvero di raggiungere un livello B2, semplicemente dedicando dieci minuti al giorno. E ora inizieró quello di Tedesco!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sui temi e le curiosità legati al mondo delle lingue

I PIÙ LETTI