Bank holiday, il lunedì di festa degli Inglesi

Se andrete a lavorare in Gran Bretagna potrete godervi un bank holiday. Sapete di che si tratta?

Andrew: “Do you remember Steve? He’s got the perfect job.

He works only at weekends and bank holidays. He never works during the week.

He often travels abroad and visits exciting countries. For example, he sometimes sends me postcards from Tahiti!”

Sara: “Wow, that sounds great. What does he do?”

Andrew: “He robs banks.”

Bankholiday

In Gran Bretagna non sono festivi i giorni delle ricorrenze religiose, fatta eccezione per la Pasqua, Easter, e per il Natale, Christmas. Il paese conosce tuttavia una lunga tradizione commerciale e i commercianti – soprattutto le banche – hanno bisogno di riposo. È così che gli Inglesi sono arrivati ad avere, due volte all’anno, un giorno festivo – sempre un lunedì – denominato bank holiday (lett. “vacanza di banca”): lo spring bank holiday (in primavera, a fine maggio) e l’August bank holiday (a fine agosto). Secondo la stessa logica anche il 26 dicembre è un giorno festivo (public holiday), denominato Boxing Day. Un tempo i borghesi dedicavano questa giornata a offrire ai propri servitori e commercianti un regalo di Natale, spesso consegnato loro in una piccola scatola (box).

In ogni caso, sappiate che se siete disoccupati o in cerca di una nuova occupazione in Gran Bretagna potete rivolgervi a un Job Centre, che svolge funzioni da “ufficio di collocamento”. Ovviamente se state cercando un impiego come bank robber potrebbe non esservi utile.

L’inglese è una lingua che potrà aprirvi un mondo di possibilità, imparatelo con L’Inglese senza sforzo di Assimil.

VIDEO
RECENSIONI

l.castrogiovanni@campus.unimib.it

Ho ormai finito da qualche giorno il metodo di greco moderno che proponete in catalogo. Ho seguito il corso nella sua interezza, compreso di supporto audio che ho potuto facilmente trasferire sul mio cellulare in modo tale da avere sempre a portata di mano le lezioni. Devo dire di avere ottenuto notevoli risultati in poco tempo: tutti i miei amici greci sono rimasti stupiti, mentre quelli che non mi conoscevano mi hanno scambiato addirittura per un greco inizialmente. Per questo vi ringrazio di cuore del lavoro svolto su questo manuale, che consiglio vivamente a tutti i miei amici!

Fabio Enrico

Sono arrivato a Parigi, senza conoscere una sola parola di Francese. Assimil Book è il miglior libro attualmente sul mercato, mi ha permesso davvero di raggiungere un livello B2, semplicemente dedicando dieci minuti al giorno. E ora inizieró quello di Tedesco!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sui temi e le curiosità legati al mondo delle lingue

I PIÙ LETTI