“Low Tea” o “High Tea”?

Come preparare la lingua al meglio per gustare il tè in Inghilterra

In Italia, di consueto più al sud che al nord, prendere il tè caldo viene associato a uno stato di malessere fisico: le nonne del sud, infatti, danno ai nipotini con il mal di pancia un bel tè caldo con una fetta di limone.

Non è così però in tutte le parti del mondo. Del resto se tutto il mondo è Paese, non è altrettanto vero che tutto il Paese è mondo.

La tipica bevanda italiana è sicuramente il caffè: che sia amaro, macchiato o con crema di zucchero, la cosa importante è che il protagonista resti l’insostituibile chicco di caffè! Spostandoci nel nord ovest Europeo, quel che per noi italiani è una “cura” per il mal di pancia diventa un preciso momento della giornata: la rinomata ora del tè inglese.

Già, perché bere il tè alle 5 del pomeriggio in Inghilterra è una vera e propria tradizione che risale al 1800, periodo in cui gli inglesi avevano come abitudine quella di consumare solo la colazione e la cena, senza un pasto intermedio. In quegli anni, Anna Stanhope, settima Duchessa di Bedford, ogni giorno nel tardo pomeriggio avvertiva un “languore allo stomaco” che le rendeva difficile arrivare all’ora di cena.

Così, un pomeriggio tra tanti, poco prima delle 5 p.m., chiese ai suoi camerieri di portarle da mangiare qualcosa di leggero, magari dei biscotti accompagnati da tè! Questa novità fu così apprezzata dalla Duchessa che decise di ripeterla ogni giorno. Con il passare del tempo ci prese gusto e iniziò a invitare amici e parenti a prender parte a questo appuntamento in sua compagnia.

Fu solo 100 anni dopo questo primo episodio, allo scoccare del ‘900, che la tradizione del tè delle 5 divenne un vero e proprio evento mondano al quale, per partecipare, le donne usavano indossare i loro abiti più eleganti. Inizialmente questo pasto pomeridiano veniva consumato solo dai benestanti ma, nel corso degli anni, anche questo veto è caduto e “l’ora del tè” è diventato un rituale identificativo per l’intera Gran Bretagna, dando vita a numerosi negozi e sale da tè ancora oggi in voga.

Nella tradizione britannica, attualmente, esistono due tipologie di “merenda“ con il tè: il low tea e l’high tea. Il low tea è un appuntamento con il tè più leggero: la bevanda, infatti, si accompagna solo con biscotti, dolci e tartine. L’high tea invece è un sostituto vero e proprio della cena: lo si potrebbe associare al brunch americano. A differenza del brunch però, che viene  consumato tra le 11 del mattino e le 3 del pomeriggio e unisce breakfast e lunch, l’ora del tè, conosciuta come afternoon tea, è istituita tra le 3:30 e le 5 p.m.

Questa gustosa “merenda” prevede un pasto completo accompagnato da una calda e profumata tazza di tè, a differenza del brunch che ha come protagonista una succosa orange juice.

Se ti dovesse capitare di fare una vacanza in Inghilterra quest’estate, devi essere prontissimo a pronunciare con un inglese corretto la tipologia di “appuntamento con il tè” che preferisci…  e il metodo intuitivo Assimil per imparare le lingue senza sforzo fa proprio al caso tuo!

Quindi, cosa aspetti? The English tea is waiting for you!

VIDEO
RECENSIONI

l.castrogiovanni@campus.unimib.it

Ho ormai finito da qualche giorno il metodo di greco moderno che proponete in catalogo. Ho seguito il corso nella sua interezza, compreso di supporto audio che ho potuto facilmente trasferire sul mio cellulare in modo tale da avere sempre a portata di mano le lezioni. Devo dire di avere ottenuto notevoli risultati in poco tempo: tutti i miei amici greci sono rimasti stupiti, mentre quelli che non mi conoscevano mi hanno scambiato addirittura per un greco inizialmente. Per questo vi ringrazio di cuore del lavoro svolto su questo manuale, che consiglio vivamente a tutti i miei amici!

Fabio Enrico

Sono arrivato a Parigi, senza conoscere una sola parola di Francese. Assimil Book è il miglior libro attualmente sul mercato, mi ha permesso davvero di raggiungere un livello B2, semplicemente dedicando dieci minuti al giorno. E ora inizieró quello di Tedesco!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sui temi e le curiosità legati al mondo delle lingue

I PIÙ LETTI