Con Saarbrücken sempre nel cuore

Il racconto degli anni in Germania della nostra amica Sabrina Riceputi

“Ho vissuto 12 anni in Germania.  Non so se per i luoghi, la cultura, la gente o perché a quell’età qualsiasi luogo o esperienza è comunque indimenticabile, ma sono stati in assoluto i migliori anni della mia vita.

Ricordo ancora quando, 51 anni fa, vidi la città di Saarbrücken per la prima volta e sentii i rumori, gli odori, una lingua a me sconosciuta. Avevo solo sei anni e, come tutti i bambini, in breve tempo ho imparato il tedesco giocando, naturalmente, senza sforzo.

Non mi sono mai sentita straniera, lo stesso capitava al resto della mia famiglia. Per me, i miei genitori, le mie sorelle e mio fratello non c’è stato un solo giorno in cui ricordiamo di essere stati trattati come stranieri a Saarbrücken. Ci piace ritornare col pensiero ai tanti momenti meravigliosi vissuti in quel posto, e ripetiamo spesso con convinzione di avere avuto a Saarbrücken, in ogni aspetto della vita, più aiuto e sostegno di quello che normalmente ci si aspetterebbe dai parenti più stretti.

È una “piccola grande città”, come amava definirla la mia insegnante delle elementari, piena di fascino e con qualcosa da offrire per tutti i gusti. Chi ama la natura ha solo l’imbarazzo della scelta, tra boschi, parchi cittadini e naturali, parco biosfera, parco franco/tedesco… Saarbrücken inoltre è una città di frontiera dove la cultura franco-tedesca si integra, si mischia, ti insegna qualcosa. In alcune zone il fiume Saar divide i due Stati, quindi il tuo vicino, amico, parente può essere tedesco o francese.

Piena di musei e gallerie d’arte, Saarbrücken ha anche un bellissimo castello cittadino. In ogni stagione è animata da avvenimenti sportivi, spettacoli, cultura e arte e, per chi sa scegliere, si trova anche tanto buon cibo. Nei ristoranti non c’è solo birra, patate, wurstel e crauti, ma anche tanto buon vino! Come dimenticare i dolci, per tutti i tipi di golosi! Chi sceglie di fare festa sa sempre come farlo, chi sceglie la quiete trova il suo riposo.

Parlo al presente perchè torno spesso a Saarbrücken, amo questa città, mi è rimasta nel cuore. Riesce sempre a stupirmi, scopro ogni volta cose nuove e ritrovo le cose che amo. Non mi stanco mai di camminare tra le sue strade, mi fa sentire bene, serena, tranquilla, in pace con me stessa.

Le prime volte che sono tornata dopo tanti anni avevo voglia di rivedere alcuni amici, compagni di scuola, di fare una rimpatriata, ma poi quando sono arrivata in città non ho avuto bisogno di nient’altro: il solo fatto di essere lì, sentire quell’aria, vedere quei luoghi così familiari mi ha riempito il cuore e l’anima.

Mi sono sentita a casa, come sempre.”

VIDEO
RECENSIONI

l.castrogiovanni@campus.unimib.it

Ho ormai finito da qualche giorno il metodo di greco moderno che proponete in catalogo. Ho seguito il corso nella sua interezza, compreso di supporto audio che ho potuto facilmente trasferire sul mio cellulare in modo tale da avere sempre a portata di mano le lezioni. Devo dire di avere ottenuto notevoli risultati in poco tempo: tutti i miei amici greci sono rimasti stupiti, mentre quelli che non mi conoscevano mi hanno scambiato addirittura per un greco inizialmente. Per questo vi ringrazio di cuore del lavoro svolto su questo manuale, che consiglio vivamente a tutti i miei amici!

Fabio Enrico

Sono arrivato a Parigi, senza conoscere una sola parola di Francese. Assimil Book è il miglior libro attualmente sul mercato, mi ha permesso davvero di raggiungere un livello B2, semplicemente dedicando dieci minuti al giorno. E ora inizieró quello di Tedesco!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sui temi e le curiosità legati al mondo delle lingue

I PIÙ LETTI